Conosciamo Pietro Gardi

Dal 1962 nel panorama automobilistico napoletano Autostar è sinonimo del marchio Volkswagen. Oggi l’attività è concentrata nell’unica sede ad Agnano, provincia di Napoli alla Via Eduardo Scarfoglio 65/73, ed è guidata da Pietro Gardi. Cinquantaquattro anni, in azienda dal 1981, oggi ricopre i ruoli di amministratore e direttore a capo di una squadra di uomini e donne di grande esperienza: “Il marchio tedesco – spiega – è sempre stato molto apprezzato dal pubblico napoletano e a cavallo tra gli anni 80 e 90, grazie ai modelli Golf e Polo, è cresciuto ed ha consolidato la sua presenza sul mercato partenopeo e negli anni più recenti con i modelli Touareg e Tiguan”. Oggi, all’ombra del Vesuvio, il marchio gode sempre di ottimo prestigio, influenzata dal mercato la rete organizzativa ha visto importanti  cambiamenti: “Noi – dice Gardi - abbiamo deciso di concentrarci nell’attività del Servizio Assistenza, settore in cui abbiamo tradizionalmente investito diventando anche specializzati nel segmento Luxury della Volkswagen, con i modelli Touareg e Phaeton, e con i veicoli commerciali. Naturalmente per una casa automobilistica la rete vendita è fondamentale ma il consolidamento della presenza del brand si ottiene anche attraverso la capillarità, e soprattutto la qualità, del network di assistenza. Noi, come Autostar, sin dal primo giorno d’apertura abbiamo sempre puntato sul Servizio Assistenza, facendo nostra la filosofia che animava Gerhard Gumpert, fondatore del network della casa di Wolfsburg in Italia, ossia la soddisfazione delle necessità che si presentano agli automobilisti alla guida di una Volkswagen. Ad esempio, siamo attivi anche con ritiro e consegna a domicilio, pneumatici, carrozzeria, depannàge e recupero stradale con nostro mezzo di proprietà. Veicoli commerciali, gamma luxury sono i nostri assi nella manica. Ma la vera forza della nostra azienda sono i collaboratori, perché il nostro personale si sente parte integrante di un progetto, di una squadra orientata a raggiungere lo stesso obiettivo, appunto la soddisfazione del cliente. Le loro motivazioni permettono un rapido ed efficiente intervento”. L’Autostar è impegnata anche come sponsor e nell’organizzazione di eventi: “Tra – ricorda Pietro – quelli che mi vengono in mente c’è il concerto che ha tenuto l’artista Mario Biondi al Teatro Mediterraneo in occasione della presentazione della nuova gamma Touareg, il premio colline di Napoli di corsa cittadina, oppure la sponsorizzazione della principale squadra di basket di Napoli. Quest’anno abbiamo collaborato con l’organizzazione del concorso per il Premio Città Futuro e oggi c’è una partnership con il Circuito Internazionale del Volturno che ci vede impegnati nell’organizzazione di corsi di guida sicura al volante di nostre vetture”.

 

Uglietti ed il restauro della Gilera Saturno 500

Il restauro di una moto è un viaggio nel tempo, che trasferisce nel presente le storie, le emozioni e la classe di una due ruote. Non tutti i restauri, però, hanno lo stesso sapore. Pippo Uglietti, tecnico restauratore di Marano, in provincia di Napoli, nel riportare ai suoi antichi fasti una Gilera Saturno 500 Sport, è rimasto letteralmente ammaliato dal fascino del modello progettato da Luigi Salmaggi. La Saturno, infatti, ha segnato la rinascita della Gilera: “E’ – spiega Uglietti – grazie a questo progetto che la casa motociclistica italiana più antica in attività è uscita dalle sabbie mobili del periodo postbellico. I dati tecnici dicono monocilindrico ad aste e bilancieri di 500 centimetri cubici, 84x90 mm di alesaggio e corsa, con telaio a monoculla aperta in tubi, forcella telescopica doppi ammortizzatori, al posteriore. Dati innovativi per l’epoca. Purtroppo venne realizzata in pochi esemplari ed una delle cause che spinsero a cessarne la produzione fu il boom economico che indirizzò gli italiani verso le più confortevoli quattro ruote”. Il modello restaurato appartiene al collezionista professor Francesco Lo Schiavo: “Per chi – dice Pippo – come me è del 1971, curare una moto del genere è un’emozione indescrivibile. Il professore voleva ripristinare la bellezza della sua Saturno, e noi siamo intervenuti nella direzione del totale rispetto delle caratteristiche originali del veicolo. Così, è stato permesso al nostro amico appassionato di ritornarla a guidare quotidianamente sulle strade di Napoli. Per chi ha voglia di saperne di più, può consultare il nostro sito www.sidecarnapoli.com”.

Fotografie

OnBoard Cam

Giro di Pista

Lightbox 01

Lightbox 01

Lightbox 01

Lightbox 01